Fatturazione elettronica codice SDI

Fatturazione elettronica codice SDI: che cos’è?

Il Codice SdI fatturazione elettronica, chiamato comunemente Codice Destinatario è un codice composto da sette cifre (numeri e lettere) che indica il destinatario di una fattura digitale. identifica comunemente il dispositivo utilizzato dal destinatario per controllare la fatturazione elettronica. Un codice destinatario, ad esempio, è 4XJC534.

Di conseguenza è importante avere il codice SDI del personaggio a cui inviare la bolletta digitale, ma se non sempre si ha è sufficiente indicare “0000000” al posto del codice destinatario : in questo modo il destinatario potrà comunque entrare in possesso delle fatture.

All’interno del caso di fatture indirizzate ad una situazione estera, invece, il codice univoco da indicare è “XXXXXXX” o “4XJC534” come nel nostro esempio. Ti ricordiamo che inviare fatture elettroniche all’estero è vantaggioso perché evita di dover comunicare le statistiche dell’Esterometer al datore di lavoro delle vendite.
Se il destinatario è la pubblica amministrazione, il codice SDI è denominato “Codice ufficio univoco (CUU)” o codice “iPA”.

Come posso acquisire il codice SDI?

Per chi decide di avvalersi del servizio di revenue employer, ecco i dettagli presi dal sito www.fatturapa.gov.it:
“Il Codice Destinatario di 7 caratteri, utilizzabile solo per le fatture elettroniche destinate ai privati, potrà essere determinato tramite un nuovissimo provider reso disponibile entro il 9 gennaio 2017 al sito www.fatturapa.gov.it , apparati – pagina di gestione del canale.Il codice può essere richiesto più semplicemente con l’ausilio dei possessori di un canale trasmissivo già abilitato con il centralino per ottenere fatture digitali.è possibile richiedere codici extra fino ad un massimo di 100 Per i soggetti che intendono entrare in possesso di fatture digitali attraverso il canale % è previsto l’utilizzo dello stesso vecchio codice destinatario ‘0000000’ purché in fattura sia indicato il campo % scontrino in zona PecDestinatario. per le fatture elettroniche destinate alle pubbliche amministrazioni, continua a essere previsto l’utilizzo del codice unico di lavoro a 6 uomini o donne, purché si tratti di miglia registrate presso l’indice delle pubbliche amministrazioni (www.indicepa.gov.it) ”

Comunica il tuo codice destinatario all’Agenzia delle Entrate

Il datore di lavoro di vendita mette a disposizione un provider di registrazione dell’indirizzo digitale trionfante, che consente di indicare il proprio codice destinatario, con l’obiettivo di ricevere sempre le fatture di acquisto elettroniche all’interno del canale indicato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.